Troina (Enna): 12 arresti per mafia ed estorsioni

Si è indagato sui legami del clan di Troina con la cosca mafiosa catanese dei Santapaola e sul presunto condizionamento della vita politica locale da parte degli arrestati. Tutti i nomi.

Troina arresti per mafia   estorsioni

Sono 12 gli arresti per mafia eseguiti la scorsa notte a Troina, in provincia di Enna, a carico di altrettanti soggetti ritenuti appartenenti alla cosca locale.

L'operazione, denominata Discovery, è stata messa a segno dalla Squadra mobile ennese e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta. Le indagini, durate due anni, erano partite dagli agenti del commissariato di Nicosia che stava verificando le responsabilità i merito a un giro di estorsioni.

Le accuse mosse a vario titolo agli indagati sono di associazione mafiosa, estorsioni e rapine. Sempre secondo gli investigatori uno dei presunti affiliati al alla cosca di Troina finito agli arresti avrebbe avuto il ruolo di raccordo con un gruppo di Aci Catena, nella provincia di Catania, legato alla storica famiglia mafiosa etnea dei Santapaola.

Durante le indagini sono state sequestrate alla cosca mafiosa di Troina e numerose armi, anche clandestine, con cui l'organizzazione ha imposto la sua egemonia sul territorio mostrando tutta le sua pericolosità.

Per gli inquirenti gli indagati avrebbero cercato anche di infiltrarsi nelle istituzioni cittadini per condizionare atti amministrativi e la vita politica di Troina. Non a caso il primo cittadino, Fabio Venezia, è sotto scorta da diverso tempo.

Gli arrestati rispondono ai nomi di Patrick Schinocca e Davide Schinocca, Salvatore Barbera, Serafino Impellizzeri, Concetto Puglisi, Domenico Sotera, Stefano Intili, Bruno Lombardo, Luigi Compagnone, Santo La Ferrera, Maurizio Amendolia e Giuseppe Zitelli.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail