Brescia, dimenticarono figlio al centro commerciale: assolti

Il bambino venne "dimenticato" nell’area giochi del centro commerciale, ad accorgersi di lui un vigilantes. Il giudice ha applicato la nuova normativa sulla "tenuità" dei fatti.

dimenticano figlio assolti Brescia

Dimenticarono il figlio di 7 anni in un centro commerciale della provincia Brescia ma per i genitori alquanto distratti nessuna conseguenza giudiziaria: il giudice li ha infatti assolti.

Il piccolo il 22 marzo scorso venne lasciato nell’area giochi dei bambini di un centro commerciale
a Villanuova sul Clisi: qualche ora dopo i genitori tornarono a prenderlo ma solo dopo che una guardia giurata aveva avvisato i carabinieri, secondo quanto riporta l'edizione locale del CorSera.

Il giudice ha assolto madre e padre sulla base alle nuove norme che prevedono il non luogo a procedere in caso di fatti di particolare tenuità.

L’assoluzione, è stata motivata dal giudice spiegando che il bimbo:

“non si trovava cioè in un’area pubblica o percorsa da veicoli, o ancora in orario serale o notturno”

Il fatto accadde infatti nel primo pomeriggio in un centro commerciale nel quale:

“era stato istituito un servizio di sicurezza”

Il tribunale ha così applicato per la prima volta la nuova normativa sulla non punibilità del fatto non grave, norma basata su due presupposti: tenuità e che non si sia di fronte a comportamenti abituali.

Il vigilante del centro commerciale quel pomeriggio aveva notato il bambino che da solo piangeva in un angolo. Quando la guardia giurata si è avvicinata a lui, il piccolo gli disse di aver perso il cellulare nell'area giochi, prima di fornire nome cognome e indirizzo.

Dopo l'allarme dato alle forze dell’ordine i genitori del bimbo sono stati rintracciati per poi a riprenderlo verso le 18.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail