Roberto Berardi, Latina si stringe attorno alla famiglia: martedì 19 maggio la liberazione

Lunedì 18 maggio incontro pubblico a Latina in attesa della scarcerazione dell'imprenditore pontino dal carcere africano in cui si trova, prevista per martedì

berardi-620x413

Si avvicina il giorno della liberazione di Roberto Berardi, prevista per martedì 19 maggio: tra le dita incrociate, le speranze di buon auspicio e la preoccupazione ancora palpabile di amici e parenti, la città di Latina aspetta trepidante buone nuove provenienti dalla Guinea Equatoriale.

Dopo due anni e quattro mesi di detenzione nel carcere di Bata Roberto Berardi è allo stremo delle forze: condannato a due anni e quattro mesi di carcere per appropriazione indebita, in seguito ad una disputa giudiziaria con il socio in affari africano persa dall'imprenditore pontino, Berardi termina la sua pena detentiva martedì 19 ma ancora mistero aleggia attorno al suo effettivo ritorno in patria.

Lunedì 18 maggio il Comitato Liberiamo Roberto Berardi dal Carcere della Guinea Equatoriale ha organizzato un incontro pubblico alle librerie Feltrinelli di Latina, alle ore 16, nel corso del quale si farà il punto sul caso umanitario internazionale di Roberto Berardi e sugli impegni ufficiali assunti dal governo e dalle istituzioni europee per tutelare l'incolumità una volta uscito dal carcere.

L'incontro sarà anche occasione per la famiglia Berardi, i suoi amici e la cittadinanza pontina di testimoniare la propria vicinanza all'imprenditore, sul cui destino restano ancora tante domande cui rispondere: prima tra tutte, che cosa succederà dopo martedì.

Del caso umanitario internazionale di Roberto Berardi si sono occupati la Croce Rossa Internazionale, Open Society, Kofi Annan Foundation, Human Rights Watch, Amnesty International, EG-Justice, Nessuno Tocchi Caino, oltre che la III Commissione Esteri della Camera dei Deputati ed il Presidente della Commissione Speciale Diritti Umani del Senato: un interesse generale che solo di recente si è concretizzato con un impegno del governo italiano e dell'Alto commissario Ue per la politica estera per tutelare diritti ed incolumità del connazionale Berardi una volta scarcerato.

Una buona notizia che la città di Latina, la famiglia Berardi ed i suoi amici aspettavano da molto tempo, tenendo sempre alta la bandiera della speranza di poter riabbracciare Roberto Berardi.

Incontro Stampa Roberto Berardi 18maggio2015 by AndreaSpinelliBarrile

  • shares
  • Mail