Nola (Napoli) senzatetto pestato: 5 arresti

Tre i minori coinvolti nell'aggressione del marzo scorso.

pestaggio senzatetto nola

Aggiornamento ore 12.00. Il clochard pestato a sangue a Nola dai 5 giovani arrestati oggi, tra cui tre minorenni, viveva da circa 10 anni in Italia. Il gruppetto di balordi ha aggredito l'uomo con bastoni di legno e ferro senza nessun motivo, sottolineano gli investigatori. I colpi sono stati cos' violenti da procurare all'uomo di 39 anni la frattura degli arti superiori e inferiori. Gli arrestati avevano preso a bastonate anche il cane del senzatetto, intervenuto per difendere il padrone.

Cinque ragazzi, fra cui tre minori, sono stati arrestati oggi dagli agenti della polizia del commissariato Nola (Napoli) con l'accusa di aver selvaggiamente pestato un clochard lo scorso mese di marzo, secondo quanto riporta Il Mattino di Napoli.

Era intervenuto anche il vescovo di Nola, Monsignor Beniamino Depalma, che a seguito del brutale pestaggio aveva trovato un alloggio al senzatetto picchiato, un uomo di 39 anni di origine ceca.

La vittima dopo il pestaggio era stata soccorsa e trasportata in ospedale con contusioni e ferite provocate da colpi inferti con bastoni di legno e di ferro.

Le indagini sull'aggressione al senzatetto da parte del gruppo di giovani sono state coordinate dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Nola.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail