Svizzera, sparatoria nel canton Argovia: uomo uccide 4 persone e poi si suicida

I vicini di casa hanno avvertito la polizia cantonale dopo avere udito degli spari intorno alle 23

wurenlingen

ore 16.14 - Ciò che era emerso in mattinata, circa l’origine “familiare” della strage di Würenlingen, è stato confermato dalla polizia all’agenzia di stampa elvetica Ats. Un uomo di 36 anni, separato e con precedenti penali, ha ucciso i due suoceri, un cognato, prima di assassinare un’altra persona e suicidarsi. La polizia ha confermato l’origine passionale del delitto e, secondo quanto è stato riferito dal capo della polizia criminale, Markus Gisin, l’autore della strage era sposato e padre di tre bambini.

L’uomo viveva separato dalla moglie che aveva ottenuto l’affidamento dei figli. Due le scene del crimine: nella prima sono stati uccisi i due suoceri, un uomo di 58 e una donna di 57 anni, e un cognato di 32 anni. Poco distante un altro uomo di 46 anni è stato ucciso e la polizia non è attualmente in grado di sapere se l’omicida e la vittima si conoscessero.

Secondo l’organizzazione Small Arms Surveys, nel 2007, c’erano 3,4 milioni di armi da fuoco su una popolazione di 8 milioni di abitanti, uno dei più alti tassi al mondo di armi pro capite.

ore 12.07 - Le prime informazioni riguardanti la strage di Würenlingen, ribattute dagli organi di informazione elvetici, avevano parlato di otto vittime, mentre attualmente si parla di quattro morti, anche se si rimanda alla conferenza stampa del pomeriggio per un bilancio definitivo. Ciò che è stato invece confermato, è che non si è trattato di un atto di terrorismo, ma secondo quanto riferito da un portavoce della polizia alla BBC, la strega è scaturita da una disputa familiare e anche l'autore della strage è deceduto.

ore 09.51 -È di otto morti il bilancio della sparatoria avvenuta a Würenlingen, una piccola cittadina svizzera del Canton Argovia. Intorno alle 23 di ieri sera, sabato 9 maggio, la polizia è stata allarmata da alcuni abitanti che avevano udito colpi d’arma da fuoco in una zona residenziale.

Secondo quanto riferito dalle autorità in un primo comunicato, gli agenti e i soccorritori che hanno raggiunto per primi il luogo della strage hanno trovato otto cadaveri, tutti di persone adulte, sia nel giardino che nelle stanze interne di un’abitazione.

La polizia cantonale ha organizzato immediatamente un dispositivo di ricerca e sono in corso le indagini: l’inchiesta è stata aperta dal Ministero pubblico.

Risultano attualmente ignoti il movente dell’omicidio e l'esecutore (o gli esecutori) della strage. Nel pomeriggio è prevista una conferenza stampa.

La cittadina di Würenlingen si trova a Nord-Ovest di Zurigo e conta 4500 abitanti.

Via | Le Nouvelliste

Foto | Google Earth

  • shares
  • Mail