Falsi dentisti: oltre 15000 casi

Scope da netturbini o metri da sarto di mattina, trapani da dentisti il pomeriggio. E' forse questa la fotografia più preoccupante dello scenario che ci potrebbe capitare se ci viene un mal di denti. I Nas rilevano quasi ogni giorno abusi da parte di falsi dentisti che senza nemmeno un diploma odontotecnico si cimentano in otturazioni e devitalizzazioni, praticano anestesie e prescrivono farmaci e terapie. Farmaci che, inoltre, sono spesso scaduti o rubati alle strutture ospedaliere pubbliche.

Il presidente della Commissione nazionale Albo odontoiatri, Giuseppe Renzo, parla di almeno 15.000 casi in Italia di professionisti che si spacciano per odontoiatri e odontotecnici senza invece avere alcun titolo di studio nel settore: "falsi dentisti che, in realtà, esercitavano il mattino la professione di sarto e netturbino, mentre il pomeriggio lavoravano come dentisti". Confortante, no?

Ma sentite qua, che il bello deve ancora venire... Oggi un falso dentista va incontro solo a una sanzione pecuniaria e, successivamente, gli viene anche restituita l'attrezzatura sequestrata. Mi pare giusto. Cerchiamo di lasciarli "lavorare" in pace questi poveri cristi. E che fa se l'utilizzo di strumenti non sterili e le pratiche scorrette possono causare infezioni da Epatite B e Hiv. L'importante è che vi curino la carie. Forse.

Via | Il Tempo

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: