Crotone: truffa da 198mila euro, denunciato imprenditore

Gli accertamenti della Guardia di finanza su una società di servizi hanno portato alla denuncia di un imprenditore crotonese per truffa al Mise.

Gdf truffa crotone

Una presunta truffa ai danni del Ministero dello sviluppo economico (Mise) per quasi 200mila euro è stata scoperta dalla Guardia di finanza di Crotone che ha denunciato un imprenditore.

L'uomo, secondo le indagini, dopo aver ottenuto un finanziamento pubblico (Legge 488/92) per la realizzazione di una nuova sede operativa della sua società di servizi ha “gonfiato” i prezzi dei lavori e dei materiali per ottenere una somma più alta oltre oltre a rendicontare spese che non sarebbero mai state sostenute.

In altri casi la Gdf si è trovata davanti a casi di duplicazioni della spesa. Il tutto per una truffa da 198mila euro. L'imprenditore avrebbe anche presentato fatture false per fittizi lavori svolti una impresa chiusa da un annetto.

Dopo aver eseguito accertamenti incrociati presso i fornitori i militari delle Fiamme gialle avrebbero riscontrato che ad esempio numerose spese - per sanitari, impianto di riscaldamento, materiale edile per la pavimentazione e la copertura, armature in ferro, progettazione - non sono state sostenute per la nuova sede dell'impresa agevolata.

L'imprenditore è stato denunciato per truffa aggravata e falso, la sua posizione è al vaglio anche e della Procura Regionale della Corte dei Conti della Calabria che si occupa dei danni all'erario.

  • shares
  • Mail