Caserta: sgominata banda di rapinatori

Cinque arresti per almeno tre rapine, di cui una ai danni di due anziani coniugi.

arresti rapina banda  caserta

Cinque presunti rapinatori sono finiti stamattina in manette nel casertano con l'accusa di formare una banda che da febbraio aveva preso di mira famiglie e commercianti della zona.

I fermati sono tutti di Casal di Principe e tra alcuni di loro ci sarebbero anche legami di parentela. Gli arresti sono stati eseguiti su ordine del gip di Santa Maria Capua Vetere (CE) per le ipotesi di reato di associazione a delinquere, rapina aggravata, furto aggravato e detenzione e porto illegale di armi.

Su cinque arresti, quattro sono in carcere e uno ai domiciliari. Secondo gli inquirenti la banda avrebbe messo a segno almeno tre colpi, il primo dei quali il 17 febbraio ai danni di due anziani coniugi. Quattro persone si introdussero nella casa della coppia, pare con una chiave fornita da un basista che sapeva dove fossero nascosti preziosi e denaro contante.

La banda dopo aver messo a segno il facile colpo fuggì con un bottino da 7 mila euro in soldi e gioielli. La seconda rapina contestata agli arrestati è quella compiuta l'8 marzo scorso presso un distributore di carburante: in quell'occasione un dipendente venne minacciato con dei coltelli, per un bottino 1.500 euro più un telefono cellulare.

L'ultimo colpo prima degli arresti sarebbe stato messo a segno dal gruppo venti giorni fa, durante la notte, in un'impresa agricola.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail