'Ndrangheta: confiscati beni per 21 milioni tra Austria e Italia

Guardia finanza

Gli agenti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, coadiuvati dal SCICO di Roma, con il coordinamento della locale Procura della Repubblica, hanno confiscato 21 milioni di euro ad esponenti della cosca Pesce, di Rosarno Calabro. La confisca del patrimonio, fra Italia e Austria, contempla beni immobili, beni mobili registrati, attività finanziarie e attività commerciali del gruppo legato alla 'Ndrangheta, che ha la sua base operativa nella Piana di Gioia Tauro e numerose ramificazioni sul territorio nazionale e internazionale.

E' stata il GICO del Nucleo di Polizia Tributaria di Reggio Calabria a svolgere l'attività investigativa. Dalle indagini, è emersa una grossa sproporzione tra i modesti redditi dichiarati dai componenti dei nuclei familiari e degli indagati e i beni effettivamente in loro possesso. Nello specifico, sono stati sottoposti a confisca: 4 imprese, comprensive del loro patrimonio aziendale, impegnate nel settore agricolo e dei trasporti; più di 25 mila metri quadri di appezzamenti di terreno, coltivati ad agrumeto e frutteto; 13 fabbricati, tra cui 3 ville di lusso, di cui una a Baden bei Wien, capoluogo dell'omonimo distretto austriaco, ubicato a sud-ovest di Vienna; plurimi rapporti bancari, postali, finanziari ed assicurativi.

I Pesce sono noti per la gestione del traffico di droga, per le estorsioni e il controllo dei mercati agricoli. Non hanno collegamenti solo con la criminalità austriaca, ma anche libanese, greca, tedesca e francese. Nel 2011, la cosca ha ricevuto un pesante colpo, quando Giuseppina Pesce, nipote del boss Antonino, ha deciso di collaborare con la giustizia. Così è scattata l'operazione All Clean, che ha portato a numerosi arresti e ad un sequestro di beni per un valore di 270 milioni di euro.

Tra il 2012 e il 2014 sono state molte le operazioni messe in atto dalle nostre forze dell'ordine contro il clan calabrese. Le indagine hanno fatto emergere un gigantesco giro d'affari, connesso ad estorsione, rapina, traffico di droga, detenzione illegale di armi.

  • shares
  • Mail