Milano, si fingono finanzieri per fare rapine in casa: 9 arresti

Della banda smantellata facevano parte anche due veri militari delle Fiamme gialle, in servizio a Como.

falsi finanzieri rapinatori

Si fingevano finanzieri ma erano comuni rapinatori 7 delle 9 persone arrestate oggi dai carabinieri della Compagnia Milano Duomo. Della banda smantellata facevano parte però secondo l'accusa anche due veri militari delle Fiamme gialle, di 42 e 45 anni, entrambi appuntati della stazione di Como, dove lavorano da 10 anni.

Gli indagati dovranno ora rispondere delle ipotesi di reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine. I componenti della banda si fingevano militari della Guardia di Finanza in servizio per mettere a segno i loro colpi. Le ordinanze di custodia cautelare emesse sono in tutto 10 ma oggi ne sono state eseguite 9. Finanzieri veri a parte, si tratta di soggetti tutti noti alle forze dell'ordine, tra cui due padri con due rispettivi figli.

L'articolata attività investigativa è stata coordinata dalla Procura della Repubblica presso di Milano, in stretta sinergia con la Guardia di Finanza. Le indagini erano iniziate a fine marzo dell'anno scorso a seguito di furti negli appartamenti di due sorelle a Milano: in via Tolentino, a due passi dalla caserma dei carabinieri, e in via Monti.

Quel giorno un gruppo di uomini con la divisa della Gdf suona il campanello di casa di una 55enne spiegando che c'è da fare una perquisizione. Appena entrati nell'abitazione i rapinatori, armati, hanno terrorizzato la signora facendosi consegnare denaro e gioielli per poi farsi accompagnare dalla donna a casa della sorella. Anche lì viene fatta razzia di oro e denaro, per un bottino totale di oltre 200.000 euro.

Gli investigatori identificano le impronte digitali di un pregiudicato, poi arrestato, e si mettono a indagare sulla banda che una settimana dopo ci riprova in una casa a Dalmine (BG): questa volta 4 dei banditi vengono colti in flagranza di reato, tra loro anche S.C., 44 anni, in servizio presso la Guardia di Finanza di Como. Stamattina gli altri 5 arresti tra cui quello dell'altro appuntato della Gdf di Como (A.M. le sue iniziali). I due militari sono stati sospesi dal servizio.

  • shares
  • Mail