Foggia, soccorrevano gli anziani e li derubavano: 12 arresti

Gli autisti di ambulanze copiavano le chiavi delle persone soccorse e i loro complici ripulivano gli appartamenti

Ambulanza

La truffa arriva da chi meno te l’aspetti: da chi dovrebbe soccorrerti e, invece, ti deruba. È successo nel foggiano dove un gruppo di barellieri operanti in provincia di Foggia aveva organizzato una vera e propria associazione a delinquere che partiva dai soccorsi alle persone anziane.

Sono stati i carabinieri di Vico del Gargano a eseguire l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 12 persone accusate, a vario titolo, di furto in abitazione, estorsione, ricettazione, porto abusivo di armi, utilizzo fraudolento di carte di credito e spaccio di sostanze stupefacenti. Attualmente sono ricercate altre cinque persone che avrebbero partecipato alle attività delinquenziali del gruppo.

Delle dodici persone sotto accusa sei sono finite in carcere, cinque hanno ottenuto i domiciliari e una la misura dell’obbligo di dimora. Fra le persone arrestate vi sono due autisti di una società che aveva avuto in appalto dall’Asl il servizio di emergenza-urgenza.

Le indagini sono iniziate il 13 marzo 2014 dopo il furto di un furgone e di un carro funebre di proprietà di un imprenditore di Ischitella. Nel corso delle indagini i militari hanno scoperto l’esistenza di due gruppi che compivano i furti in abitazione a Carpino e Ischitella. Nei quindici colpi messi a segno il bottino era stato di oltre 200mila euro e altri 40 furti erano stati tentati senza successo.

Secondo le indagini gli operatori sanitari, durante gli interventi nelle abitazioni, si facevano consegnare le chiavi con una scusa. Una volta fatte le copie delle medesime le passavano ai complici che organizzavano delle operazioni per ripulire le vittime mentre erano in ospedale per le cure. Molto spesso i malati venivano accompagnati alle strutture sanitarie dagli stessi autisti arrestati e fra gli arrestati vi sono italiani e stranieri e anche due donne.

I carabinieri hanno aggiunto che gli arrestati eseguivano dei sopralluoghi sui possibili obiettivi anche a bordo di ambulanze.

Via | Agi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail