Usa, 23enne ha ucciso bimbo di 18 mesi che gli ha urinato addosso durante il cambio del pannolino

Il bimbo era figlio della compagna dell'uomo.

Nell'Illinois, nella contea di Cook, un ragazzo di 23 anni ha ucciso di botte un bambino di soli 18 mesi, "colpevole" di avergli fatto pipì addosso durante un cambio di pannolino. Il piccolo, Edwin Eli O'Reilly, era figlio della compagna dell'infanticida, Martin Alvarado Jr., che al momento della tragedia non era in casa.

L'uomo, di Cicero, stava cambiando il pannolino al bambino, ma quando il piccolino non è riuscito a trattenere la pipì e gli ha urinato addosso, lui non ci ha visto più e lo ha picchiato selvaggiamente con un corpo contundente. I paramedici e la polizia sono intervenuti dopo aver ricevuto una chiamata in cui si diceva che un bambino non rispondeva più agli stimoli esteri. Il piccolo è stato ricoverato d'urgenza al MacNeal Ospital di Berywn, ma è morto e dall'autopsia è emerso che le botte sono state la causa della morte.

Martin Alvarado Jr. è stato arrestato senza cauzione ed è accusato di omicidio di primo grado. Ha anche confessato durante un interrogatorio videoregistrato e dovrà tornare in tribunale il prossimo 28 aprile.
Intanto in casa è stato trovato anche un altro bambino, un po' più grande di quello morto, che è stato affidato ai servizi sociali e non si è ancora capito se è figlio di Martin Alvarado Jr. o anche questi è solo della sua compagna.

I servizi sociali hanno anche detto di aver avuto altri contatti con la famiglia di Martin Alvarado Jr. e dunque molto probabilmente non era la prima volta che l'uomo compiva atti di violenza nei confronti dei bambini o della fidanzata.

Uccide bimbo durante cambio di pannolino

Via | Chicago Tribune

  • shares
  • Mail