Stupro di gruppo a Cusano Mutri (Benevento) : 5 arresti

Ai presunti stupratori di Cusano Mutri sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Rapinata e violentata da un gruppo di persone dopo essere andata a casa di un pensionato di 70 anni, suo conoscente. È accaduto a Cusano Mutri, nel Beneventano. A sporgere denuncia per rapina e stupro di gruppo è stata una donna di 31 anni, una estetista di Napoli che la notte scorsa, dopo il suo racconto ai carabinieri, ha fatto arrestare cinque persone mentre altre due sono indagate.

Secondo quanto hanno potuto ricostruire i carabinieri del comando provinciale di Benevento la vittima ieri sera era andata a casa del pensionato per un "colloquio di lavoro" non sapendo che da lì a poco nell'appartamento dell'uomo sarebbero arrivati altri sei uomini, tra i 24 e i 36 anni, tutti del Casertano (di Sant'Angelo d'Alife, Alife, Baia e Latina) eccetto uno di Cusano Mutri, parente dell'anziano proprietario dell'abitazione.

Gli aguzzini avrebbero portato con la forza la 31enne in camera da letto. Qui la donna sarebbe prima violentata e poi derubata dei soldi che aveva in un borsellino. Come riporta Il Mattino l'estetista per quei primi minuti dell'aggressione sessuale, sembrati ore, non è riuscita nemmeno a urlare:

«perché inorridita, bloccata psicologicamente e completamente pietrificata»

Poi la donna ha gridato contro gli stupratori che presto si sono dileguati così lei ha potuto fuggire da quella casa andando dritta alla locale stazione dei carabinieri che innanzitutto l'hanno accompagnata all'ospedale "Fatebenefratelli" di Benevento, poi hanno iniziato con le indagini.

Tra i 5 arrestati c'è anche il pensionato 70enne, presso cui la donna era andata credendo di avere un'occasione per un lavoro. L'uomo aveva organizzato il tutto? Ha teso una trappola alla sventurata donna? Di sicuro c'è che i fatti denunciati sono avvenuti a casa sua.

Le accuse a carico di arrestati e indagati sono a vario titolo di violenza sessuale, lesioni personali e rapina. Ai fermati sono stati concessi gli arresti domiciliari.

violenza sessuale di gruppo cusano mutri

  • shares
  • Mail