Crotone: getta acido sul viso del rivale in amore, arrestato 60enne

In manette Antonio Rizza, elettricista di 60 anni, residente a Papanice.

Ha lanciato acido muriatico sul viso di un uomo ritenuto il suo rivale in amore. E' accaduto a Crotone dove i carabinieri hanno arrestato un 60enne residente nella frazione Papanice, Antonio Rizza, di professione elettricista.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è finito in manette con l'accusa di lesioni personali. Rizza oggi dopo un diverbio verbale con un 56enne, il rivale di cuore gli ha gettato sul viso l'acido contenuto in una bottiglietta di plastica.

Fermato poco dopo dai militari dell'Arma Rizza ha ammesso le sue responsabilità. L'elettricista ospitava al primo piano della sua abitazione l'uomo ferito al volto con l'acido e la compagna di cui Rizza si sarebbe invaghito, iniziando a dare fastidio al convivente della donna fino all'aggressione con l'acido di stamattina.

Mentre i carabinieri erano nella frazione di Papanice del capoluogo pitagorico si sono imbattuti in un operatore del 118 che con l'ambulanza era in via Pantaleone perché era stato richiesto un intervento medico.

Nell'appartamento da cui era partita la telefonata i carabinieri di Scandale e Rocca di Neto (KR) hanno trovato il ferito che ha poi raccontato di essere stato aggredito con l'acido muriatico da Rizza.

L'elettricista si trova adesso agli arresti domiciliari. Al 56enne dopo le cure del caso al pronto soccorso dell'ospedale di Crotone è stata assegnata una prognosi di 10 giorni.

aggressione acido  crotone papanice

  • shares
  • Mail