Arrestato Fabio Silvagni, il sindaco di Marino

L'accusa è di corruzione e peculato.

Il sindaco di Marino, comune di 40mila abitanti a sud di Roma, è stato arrestato questa mattina. Fabio Salvagni è accusato a vario titolo dei reati di corruzione e peculato. Non è solo lui a essere finito al centro dell'inchiesta dei carabinieri, visto che stamattina cento carabinieri del gruppo di Frascati hanno dato vita a un'operazione che ha coinvolto alcuni comuni dei castelli romani.

A finire in manette non solo il sindaco di Marino, ma anche altre quattro persone (un dipendente comunale e tre imprenditori); tutte finite ai domiciliari, come Silvagni, e tutte ritenute responsabili dei reati di corruzione e peculato.

Le indagini vanno avanti da parecchio tempo, visto che risalgono a giugno dell'anno scorso e hanno al centro della loro attenzione la realizzazione di un punto vendita di una nota catena commerciale. Si tratta di un punto vendita del valore di 3 milioni di euro, per il quale, secondo l'accusa, il sindaco avrebbe rilasciato autorizzazioni illegittime chiedendo che in cambio venissero assunte persone da lui indicate, allo scopo di assicurarsi la loro fedeltà politica ed elettorale.

Schermata 2015-04-09 alle 09.18.13

  • shares
  • Mail