Duplice omicidio a Catania: uccisi Salvatore Cutrone e Francesco Turrisi

I due si stavano recando a lavoro quando i killer sono entrati in azione e li hanno uccisi a colpi di fucile.

Omicidio Custonaci

Duplice omicidio nelle campagne di Raddusa, paesino di circa tremila abitanti in provincia di Catania. Un agricoltore e un bracciante agricolo, il 66enne Salvatore Cutrone e il 27enne Francesco Turrisi, sono stati uccisi ieri a colpi di fucile, freddati all’interno di un’automobile posteggiata in contrada Manca.

Secondo quanto ricostruito, i due si stavano recando a lavoro quando i killer sono entrati in azione. Dovevano passare a prendere un collega, ma non hanno mai raggiunto l’abitazione di quest’ultimo.

Non è chiaro se Cutrone e Turrisi si fossero fermati in contrada Manca perchè avevano un appuntamento con qualcuno - forse proprio con le persone che li hanno uccisi - o se siano stati sorpresi da qualcuno che conosceva il loro percorso.

Quello che in questa fase sembra certo è che i due fossero i reali destinatari dell’agguato, maturato quasi certamente in ambienti criminali. Il 27enne era incensurato, ma Cutrone era stato denunciato in passato per reati connessi all’immigrazione clandestina. Non è escluso che la duplice esecuzione possa essere collegata a quei reati.

Gli inquirenti stanno scavando in queste ore nelle vite dei due uomini alla ricerca di elementi che possano metterli sulla giusta strada e spiegare questo duplice delitto.

Del caso si sta occupando anche la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Catania.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail