Milano, uccide il compagno durante una lite

L'uomo aveva aggredito la convivente in passato. La conferma è arrivata anche dai vicini di casa.

Omicidio a Ischitella

Omicidio in famiglia in via Ripamonti a Milano, una lite finita in tragedia intorno alle 22 di ieri tra una cittadina lituana di 26 anni e il suo convivente, un cittadino ucraino di 31 anni.

La giovane, secondo quanto emerso, era stata più volte vittima di violenza domestica e maltrattamenti e ieri, durante l’ennesima accesa lite, ha reagito afferrando un coltello e colpendo il compagno al cuore, uccidendolo all’istante.

A nulla sono valsi i tentativi dei sanitari del 118 di salvare l’uomo. Nonostante il repentino arrivo nell’abitazione, l’uomo è stato dichiarato morto sulla scena del delitto, mentre la giovane è stata trasportata in ospedale insieme a sua figlia per le ferite riportate e per tutti gli accertamenti del caso.

Le forze dell’ordine precisano che la giovane e il suo compagno erano incensurati, ma l’aggressività dell’uomo sarebbe stata confermata anche dai vicini di casa, che avrebbero riferito ai militari delle frequenti crisi di gelosia che lo portavano ad aggredire la giovane compagna.

La figlia della donna, presente in casa al momento della tragedia, è il frutto di una precedente relazione della giovane.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail