Incendiata auto consigliere regionale Calabria Arturo Bova

Le fiamme sono state appiccate anche all'auto della moglie di Bova.

Le auto del consigliere regionale calabrese del Pd Arturo Bova e di sua moglie sono state incendiate sotto casa la notte scorsa ad Amaroni, piccolo comune della provincia di Catanzaro di cui il membro del consiglio regionale della Calabria è stato sindaco fino a novembre scorso.

Bova, noto avvocato penalista, si è poi candidato all'assemblea regionale venendo eletto nella fila dei Democratici progressisti.

Secondo i primi accertamenti le due vetture, una 500 parcheggiata in strada e una Grande Punto che era nel cortile di casa, sono state cosparse di liquido infiammabile e poi date alle fiamme.

A dare l'allarme per primi sono stati dei vicini che hanno avvisato la famiglia Bova. Solidarietà dalla classe politica, il segretario del Pd Calabrese Ernesto Magorno appresa la notizia ha commentato:

In attesa che siano chiarite, dalle autorità preposte, le cause del grave attentato della scorsa notte non posso che rinnovare il mio invito ad Arturo Bova a proseguire, senza timori e con immutato, entusiasmo nel suo percorso politico e nel suo impegno civile, ribadendogli il pieno e caloroso sostegno di tutto il Pd calabrese.

Sull'atto che a tutti gli effetti sembra una intimidazione indagano i carabinieri della Compagnia di Girifalco (CZ) che allo stato non formulano alcuna ipotesi precisa in merito all'incendio della auto di Bova e consorte.

In questa fase si guarda sia all'attività politica che a quella di penalista di Bova per risalire a movente e autori dell'intimidazione.


auto incendiata Bova calabria

  • shares
  • Mail