Usa: innocente scarcerato dopo 30 anni

Per i legali dell'afroamericano, il colore della pelle ha giocato un ruolo decisivo nell'errore giudiziario

Anthony Ray Hinton sarà rimesso in libertà domani. Ha trascorso 30 anni nel braccio della morte, ma era innocente. L'uomo di 59 anni era finito in carcere nel 1985, con l'accusa di aver ucciso due uomini.

L'innocente, sebbene mancassero testimoni e non fossero state rintracciate impronte digitali sulla scena del delitto, era stato processato per rapina e omicidio di due proprietari di un ristorante. L'anno seguente il duplice omicidio, un altro ristorante fu rapinato e il titolare, rimasto ferito da colpi di arma da fuoco, riconobbe in Hinton l'autore del crimine. Precisiamo che quest'ultimo, al momento del reato, si trovava a 24 km di distanza dal locale svaligiato.

I legali della vittima evidenziano che la mancanza di prove non ha giocato un ruolo decisivo nella vicenda processuale. A fare propendere i giudici per la condanna sarebbe stato, invece, il colore della pelle del loro assistito: Hinton è un afroamericano. Gli avvocati hanno definito la vicenda:" un esempio da manuale dell’ingiustizia".

All'epoca dei fatti, l'Fbi si recò in casa della madre di Hinton e lì trovò una pistola e successivamente affermò che era stata impiegata in tutti e tre i crimini.Tuttavia l'arma, analizzata a trent’anni di distanza da altri esperti, tra cui un ex agente della polizia, è risultata non avere nulla a che fare con i reati addebitati al condannato.

Così l'anno scorso è stato indetto un nuovo processo, che ha restituito l'onore a Hinton, ma certo non tre decenni della sua esistenza. Rimarchiamo che questo caso arriva pochi giorni dopo il rilascio di Debra Mike. La donna dell'Arizona ha passato ingiustamente 22 anni nel braccio della morte, con l'accusa di aver fatto uccidere il figlioletto da quattro sicari.

Una recente indagine, condotta da un docente della University of Michigan School Law, Samuel Gross, rivela che circa il 4% delle persone che sono entrate nel braccio della morte era innocente. Di queste, l'1.7% è uscito vivo dalla prigione, mentre le altre sono state condannate a morte. Dati, questi, che ci raccontano di vite perdute nella più "grande democrazia del mondo".

Casey Anthony To Released From Prison Over Weekend

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail