Christian Romero, 8 anni, confessa di aver ucciso suo padre

Una decina di giorni fa vi abbiamo parlato del duplice omicidio commesso in Arizona dal piccolo Christian Romero, di 8 anni, che rischia di essere processato come un adulto per omicidio premeditato.

Ora ecco spuntare un video in cui il bambino confessa di aver commesso i delitti:

"sono andato di sopra e ho chiamato mio padre, poi ho preso la pistola e gli ho sparato due volte. Dopo avergli sparato una volta ho visto che ancora si muoveva ed ho sparato un altro colpo. Poi sono andato di sotto con ancora la pistola in mano. L'ho ricaricata, tanto per essere sicuro, e poi ho chiamato Tim (il 43enne Timothy Romans, amico di famiglia, ndr). Gli ho sparato"

L'opinione pubblica statunitense è divisa tra chi pensa che il piccolo non si renda davvero conto di cosa ha fatto e chi invece crede che sia giusto che sia processato e condannato. Voi che ne pensate? Può un bambino di otto anni premeditare e compiere un omicidio? E come ci si dovrebbe comportare in quel caso?

Via | NBC Los Angeles

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: