Arrestata la broker Bruna Giri, era latitante da cinque anni

Considerata uno dei protagonisti della truffa da 35 milioni ai danni della borghesia romana del 2011.

Soprannominata la "Madoff in gonnella", Bruna Giri - l'ex broker finanziaria accusata di essere tra i protagonisti della truffa da 35 milioni di euro ai danni della borghesia romana - è stata espulsa dalla Repubblica Dominicana dopo essere stata arrestata nei giorni scorsi a Santo Domingo dall'Interpol di Roma.

Bruna Giri, secondo l'accusa, avrebbe creato assieme ad altri quella truffa ai danni di esponenti dell'alta borghesia, a cui venivano promessi investimenti con interessi elevatissimi. Una truffa che ha dato vita all'inchiesta "missing money" (soldi mancanti) e che adesso l'ha portata a essere arrestata, così come una quindicina di persone (fra consulenti, avvocati e curatori fallimentari) sono stati arrestati nel passato per la stessa vicenda con l'accusa di peculato, falso ideologico e riciclaggio.

La donna è sbarcata a Fiumicino alle 9.30 di oggi, accompagnata da due funzionari dell'Interpol dominicana, dopo essere partita da La Romana. La Polizia Aeroportuale l'ha presa in consegna alla presenza di Interpol e Guardia di Finanza per poi trasferirla negli uffici della polizia giudiziaria.

Schermata 2015-03-29 alle 14.52.00

  • shares
  • Mail