Sestu, serra di marijuana sotto terra: 3 arresti

Più di 500 le piante di marijuana trovata interrate dai carabinieri. I nomi degli arrestati.

Una serra per la coltivazione della marijuana è stata scoperta sotto terra a Sestu, in provincia di Cagliari. Tre le persone finite in manette.

Erano più di 500 le piante di marijuana, alte fino a 2 metri, trovate interrate dai carabinieri nella serra segreta. Se immessa sul mercato la droga avrebbe prodotto guadagni illeciti per un valore di circa un milione di euro secondo i calcoli dei carabinieri.

Il blitz dei militari dell'Arma è stato eseguito dopo che durante un giro di pattuglia in una zona di campagna avevano notato che sopra un box ricavato da una cella frigo per accudire gli animali erano posizionate delle telecamere.

Controllando da vicino i carabinieri si sono poi accorri che a terra c'era un'apertura per un montacarichi elettrico che portava alla serra sotterranea. L'impianto era collegato in modo abusivo rete elettrica.

L'operazione è scattata ieri in località "Forada s'arena". I carabineri della Compagnia di Quartu, coordinati dal capitano Raffaele Cossu, si sono trovati davanti una serra attrezzata di tutto punto con lampade alogene, climatizzatori e una zona per l'essicazione della marijuana dove c'erano le piante pronte per essere lavorate, e il materiale per il confezionamento della droga.

Gli arrestati, colti in flagranza di reato sul posto, rispondono ai nomi di Andrea Palla, agricoltore di 29 anni, e gli allevatori Alessio Caredda, 29 anni, e Mirko Corona, di 27, tutte e tre residenti a Sestu.

Marijuana serra a sestu

  • shares
  • Mail