Pordenone, getta acido in faccia al compagno: arrestata 30enne

L'uomo, un 52enne, rischia di perdere un occhio.

Una donna di 30 anni ha gettato dell'acido sul viso del compagno causandogli delle delle gravi ustioni. Dopo un giorno di fuga è stata rintracciata e arrestata dalla polizia.

Il convivente della donna, di 52 anni, è stato soccorso dal personale del 118 e ricoverato in ospedale, dove si trova tuttora. La prognosi è riservata, l'uomo rischia di perdere la vista da un occhio.

L'aggressione con l'acido era avvenuta ieri in un'abitazione del centro di Pordenone. Secondo la ricostruzione dei fatti approntata dagli investigatori la coppia stava litigando e al culmine dell'acceso diverbio la donna, di nazionalità liberiana, ha lanciato l'acido addosso al compagno per poi fuggire con il figlio piccolo.

Ad occuparsi del caso avviando le indagini è stata la squadra Mobile della questura di Pordenone, ma sono stati i colleghi della Polfer a individuare la donna e fermarla nella stazione ferroviaria di Mestre (Venezia).

La 30enne era sul binario con il figlioletto di pochi mesi, pronta a salire su un treno. Fermata, è stata identificata e quindi accompagnata in una struttura protetta, in attesa delle disposizioni dell'autorità giudiziaria.

aggressione acido Pordenone

  • shares
  • Mail