Lamezia Terme: ricettazione di orologi, una persona fermata

Orologi di marca e penne stilografiche per 100 mila euro: fermata una persona all'aeroporto di Lamezia Terme con l'accusa di ricettazione.

Lamezia Terme

Orologi di marca, alcuni in oro, per un valore di 100 mila euro, sono stati sequestrati oggi dalla polizia di frontiera aerea di Lamezia Terme, in collaborazione con la guardia di finanza. Erano in possesso di una persona che non ha saputo dimostrarne la provenienza. Gli orologi erano in un trolley e l'uomo era in procinto di imbarcarsi su un aereo per raggiungere il Nord Italia. E' rimasto a terra ed è indagato per ricettazione.

Oltre ai preziosi orologi, l'uomo era in possesso di penne stilografiche di importanti marche, anche queste di notevole valore. La persona fermata ha un passato con numerosi precedenti di polizia e non è titolare di redditi e capacità economiche tali da giustificare il possesso di così tanti oggetti preziosi. Il sequestro della merce è stato convalidato dalla Procura della repubblica di Lamezia Terme.

Sono in corso accertamenti per verificare origine e destinazione dei beni sequestrati. La polizia di frontiera di Lamezia ha reso noto il numero telefonico e l'indirizzo mail a cui ci si può rivolgere per chiedere informazioni sul materiale sequestrato, che potrebbe essere il provento di furti effettuati dall'uomo su mandato di qualcun altro. Si può dunque chiamare lo 0968/417711 o scrivere a polfrontiera.lameziaterme.cz@poliziadistato.it.

La merce sequestrata è composta da: quattro orologi Rolex, 2 Cartier, 5 Longines, 5 Omega, 1 Baume&Mercier, 1 Eberard, 1 Weston, 1 Hysa Watch, 1 crono Swiss, 1 Avia, 1 High Life, 1 Nicolet Watch, 1 Zenith, 1 Tissot, 1 orologio d'argento da taschino, diversi cinturini, 8 penne stilografiche marchiate Mont-Blanc, Cartier, Giò di Monaco, Montegrappa, Marker e Waterman.

  • shares
  • Mail