Rimini, molotov contro una macelleria islamica

L’incendio, di natura dolosa, ha avuto come obiettivo la macelleria islamica e kebab Zagora di via Tosi

Polizia Ponticelli

Un incendio doloso è stato appiccato questa mattina a una macelleria islamica di Rimini con una bottiglia molotov lanciata contro il vetro della porta d’ingresso del locale. Il fatto è avvenuto alle 6 di questa mattina alla macelleria e kebab Zagora che si trova al piano terra di uno stabile di via Tosi.

L’esercizio commerciale è gestito da oltre 8 anni da un cittadino di origine marocchina insieme ai suoi due figli. Lo scoppio ha danneggiato gravemente l’esercizio commerciale. Sul posto, oltre ai Vigili del fuoco intervenuti dopo l’esplosione, è giunta anche la polizia di Stato con Squadra mobile, Digos e scientifica.

Il proprietario del negozio Makhtar Diouakka ha dichiarato di non avere mai avuto problemi. Sono stati i figli di Diouakka a notare le fiamme e a chiamare i pompieri che hanno impiegato più di due ore a spegnerle. Ora gli inquirenti stanno passando al vaglio i filmati delle telecamere a circuito chiuso che sorvegliano la zona per cercare di ricostruire l’accaduto.

Il titolare di Zagora è apparso visibilmente scioccato dal fatto, un altro segnale dell’intolleranza verso i nuovi italiani che trova il suo principale fattore scatenante nella propaganda di leader politici che fanno della xenofobia l’asse principale della propria comunicazione politica:

Sono qui da oltre 8 anni e non mi è mai capitata una cosa del genere. Gestico il negozio insieme ai miei due figli e sono stati loro a chiamarmi quando sono divampate le fiamme. Io mi trovavo al Centro Agro Alimentare, per acquistare frutta e verdura e mi sono precipitato per vedere cosa fosse successo. Non abbiamo mai avuto nessun tipo di minacce e non riesco a capire il motivo di questo gesto

.
.
Secondo i primi rilevamenti degli inquirenti la molotov sarebbe stata lanciata attraverso una fessura della saracinesca e avrebbe spaccato il vetro della porta di ingresso della macelleria.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail