Burundi: uccisa e smembrata una bambina albina, non è il primo caso

africa_stregoneriaNotizia che fa rabbrividire quella che ci giunge oggi dal Burundi, dove un gruppo di uomini armati ha assalito ieri l'abitazione della piccola Cizanye, albina di sei anni, decapitandola e smembrandola. Poi sono fuggiti portandosi via le parti del corpo amputate.

Queste atrocità non sono rare in Africa nera, soprattutto in Tanzania e Burundi, dove alcuni credono che gli albini abbiano dei particolari poteri magici e proprio per questo è nato un vero e proprio traffico illegale di organi destinati agli stregoni, che li utilizzano per realizzare cosiddette pozioni per la felicità.

Una realtà confermata anche dalla comunità albina dei due Stati, che rivela come un corpo di albino possa fruttare fino a 380.000 euro al suo "cacciatore". Le vittime sono prevalentemente donne e bambini e dall'inizio dell'anno sono stati registrati ben 28 casi come quello della piccola Cizanye.

Da un pò di tempo sono stati rafforzati i controlli sull'intera comunità e intensificate le indagini per individuare gli stregoni destinatari e gli esecutori materiali dei delitti: fino ad ora sono state fermate circa 50 persone, ma il fenomeno è ancora lontano dall'essere arginato.

  • shares
  • Mail