Benevento, omicidio di Marcella Caruso: il killer si è tolto la vita

Una donna di 40 anni è stata trovata morta nella sua abitazione in provincia di Benevento. Sul suo corpo sono stati riscontrati segni di violenza e di ferite di arma da taglio. Il killer si è tolto la vita poche ore dopo.

21 marzo 2015 - Il mistero si può considerare risolto: il presunto assassino di Marcella Caruso, la donna uccisa giovedì pomeriggio nella sua abitazione di Foglianise, è stato trovato cadavere nelle campagne del paese in provincia di Benevento, morto suicida dopo aver tolto la vita alla donna.

Ne sono convinti gli inquirenti. Antonio Tedino, visto fuggire da alcuni testimoni proprio nelle campagne di Foglianise, è stato trovato morto in fondo ad un pozzo. Suicidio, dicono le prime ipotesi, ma sarà l’autopsia a fugare ogni dubbio.

Secondo l’ultima ricostruzione della tragedia, Tedino avrebbe raggiunto Caruso nella sua abitazione e dopo aver trascorso un’ora insieme a lei l’avrebbe uccisa utilizzando un forchettone da cucina, colpendola più e più volte. Poi si sarebbe messo in auto, salvo scontrarsi poche decine di metri dopo contro un palo.

La corsa dell’assassino sarebbe quindi proseguita a piedi. Cosa è accaduto dopo non è ancora stato chiarito, ma si ipotizza che il 39enne avrebbe raggiunto il pozzo isolato e si sia lanciato dentro, uccidendosi.

Benevento: 40enne accoltellata in casa

Femminicidio festa donna vigevano

Lo scorso pomeriggio, a Foglianise, piccola città in provincia di Benevento, una donna è stata trovata morta in casa. Sul suo corpo sono stati riscontrati segni di violenza e di ferite di arma da taglio. Il nome della vittima, sposata con tre figli, è quello di Marcella Caruso (40 anni).

Secondo quanto si apprende da alcune indiscrezioni, gli inquirenti sono già sulle tracce di un uomo fortemente indiziato del delitto. L'uomo, la cui identità è ancora ignota, sarebbe stato visto allontanarsi dall'abitazione della Caruso da alcuni testimoni, a bordo di un automobile, una Skoda Fabia, poi ritrovata semidistrutta in una zona di campagna.

Sul luogo del delitto, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Montesarchio e quelli della Stazione di Foglianise hanno eseguito tutti i rilievi per ricostruire le responsabilità e il movente. Il presunto assassino dovrebbe essere un abitante del posto. Le indagini coordinate dal Sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica di Benevento, Capitanio, hanno accertato che l'omicidio, avvenuto in via San Rocco, sarebbe avvenuto nelle prime ore del pomeriggio.

E' presto per fare ipotesi ulteriori, ma viste le modalità del delitto non è escluso che si tratti dell'ennesimo femminicidio.

Sul tema dell'uccisione delle donne in ambito familiare o all'interno di relazioni sentimentali, non disponiamo ancora dati certi per il 2014. Tuttavia, possiamo riscontrare che nel 2013, secondo quanto riportato da un rapporto dell'Eures, c'è stato un aumento di omicidi di questa tipologia del 14% rispetto all'anno precedente. In sostanza in Italia avrebbe luogo un femminicidio ogni due giorni.

  • shares
  • Mail