Picchia moglie e figlie minori: 50enne arrestato nel reggiano

L'uomo è finito in manette per maltrattamenti in famiglia, si accaniva contro moglie e le tre figlie picchiandole per futili motivi.

Bastava pranzo non andato a genio a far scattare le percosse contro moglie e figlie. Un uomo di 50 anni è stato arrestato in provincia di Reggio Emilia con l'accusa di aver tormentato e picchiato per anni la consorte e le loro tre figlie minori: violenze gratuite che la donna e la ragazze hanno dovuto subire in silenzio per anni.

L'uomo secondo quanto ricostruito dai carabinieri di San Martino in Rio se la prendeva in particolare negli ultimi tempi con la figlia minorenne primogenita che per le botte del padre è dovuta finire anche al pronto soccorso dell'ospedale.

L'arrestato dovrà ora rispondere dell'accusa di maltrattamenti in famiglia. Secondo gli investigatori la violenza scattava sempre per motivi banali, come ad esempio un pranzo non in orario o una risposta sgradita, la scusa per alzare le mani su moglie e figlie.

Il 50enne le picchiava secondo l'accusa a schiaffi, calci e pugni, ma anche a cinghiate e bastonate. Dalla fine febbraio la donna e le figlie vivevano praticamente recluse nella camera da letto, era lì che mangiavano e si chiudevano per evitare di essere aggredite.

Solo qualche mattina fa, durante l'ennesimo litigio, scoppiata perché l'uomo aveva nascosto i documenti della moglie, sono arrivati i carabinieri che hanno così potuto sentire le minacce di morte fatte dall'uomo alla moglie subito prima di provare ad aggredirla sotto gli occhi egli stessi militari che quindi lo hanno bloccato e posto in stato di fermo.

Picchia la moglie sn martino in Rio

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail