False assicurazioni RC Auto: denunciati gestori bar di Zagarolo

Il Tribunale di Tivoli ha chiuso il bar in cui si vendevano le false assicurazioni per tre mesi. Denuncia per marito e moglie

Dopo un caffè e un cornetto al bar si poteva acquistare anche un polizza assicurativa RC Auto, falsa. Siamo a Zagarolo, comune alle porte di Roma, dove la Guardia di Finanza ha denunciato una coppia, marito e moglie, che gestisce l'esercizio pubblico.

Sarebbero centinaia gli automobilisti coinvolti per un giro d'affari di oltre 100mila euro, truffati a loro insaputa, perché secondo quanto emerso fin qui non sospettavano che le assicurazioni fossero false e che chi le vendeva non fosse autorizzato.

Certo il solo fatto di comprarla con modalità d'acquisto sottobanco doveva far nascere qualche dubbio, ma tant'è. Le Fiamme gialle del comando provinciale di Roma hanno denunciato i coniugi gestori del locale per truffa, falso e frode assicurativa.

Il tribunale di Tivoli ha disposto la chiusura del bar per tre mesi, la coppia ora dovrà fare i conti anche con l'Agenzia delle entrate per la tassazione degli illeciti proventi conseguiti con la truffa sulle polizze.

Le indagini, condotte dalla GdF di Frascati, erano partite da un controllo su un tagliando assicurativo che sembrava emesso da una compagnia che opera online.

I successivi accertamenti hanno indirizzato i finanzieri verso un bar di Valle Martella, frazione di Zagarolo. All'esterno del locale ai clienti che avevano preso il caffè pubblicizzata la stipula di polizze assicurative a condizioni vantaggiose. Fino a blitz di oggi.

Truffa assicurazioni Zagarolo

  • shares
  • Mail