Torino, albanese ucciso in zona Mirafiori mentre consegnava i giornali

La vittima è Fadil Mema, addetto alla consegna di giornali.

Omicidio Mirafiori albanese

Nella notte tra il 12 e il 13 marzo 2015, intorno alle 2, un uomo di 54 anni è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in zona Mirafiori, nella parte sud della città di Torino. La vittima è Fadil Mema, un albanese addetto alla consegna dei giornali e gli assassini, secondo la polizia, sono almeno due.

L'omicidio è avvenuto in via Cesare Pavese e l'uomo è stato raggiunto da almeno sei colpi di pistola sparatigli alla schiena e alla nuca, non si capisce se è stato colpito mentre fuggiva o è stato colto alle spalle di sorpresa. Secondo quello che scrive l'Ansa sembrerebbe una vera e propria esecuzione.

Fadil Mema, come tutte le notti, era appena uscito di casa e stava andando a lavorare, ossia a consegnare i giornali, ma è incappato nei suoi assassini, che probabilmente lo stavano aspettando.

La polizia ha prima di tutto ascoltato la moglie della vittima, per conoscere le frequentazioni dell'uomo ed eventuali contrasti con qualcuno. Gli agenti hanno preso in considerazione anche il fatto che Fadil Mema aveva un precedente penale per lesioni. A sparare dovrebbe essere stato un solo uomo, mentre il complice lo ha aiutato a fuggire a bordo di un'utilitaria su cui ora si stanno concentrando le ricerche della polizia.

(In aggiornamento)

Immagini © Google Maps

  • shares
  • Mail