Padova: ricatto hard ai danni di 40 enne

Madre e figlia ricattano un 40 enne di Padova: o ci dai 2.500 euro o diciamo a tua moglie che hai avuto rapporti intimi con delle minorenni.

Ricatto hard

Un normale invito a cena è stato l'inizio di un incubo per un 40 enne di Padova. La donna che lo aveva invitato, una cinquantenne, e la figlia di 22 anni, hanno infatti cominciato a ricattare l'uomo: "O ci dai 2.500 euro subito o diciamo a tua moglie che sei stato a cena da noi e che hai avuto rapporti intimi con delle minorenni". Questo il tenore delle minacce che hanno portato alla denuncia a piede libero delle due donne per tentata estorsione.

Tutto comincia qualche mese fa, quando un'amica in comune dà all'uomo il numero di cellulare della 50 enne. I due cominciano a scriversi tanti sms ed entrano in confidenza. Poi, arriva l'invito a cena. Poco prima di Natale. Si mangia una pizza in allegria. A tavola è presente anche la ragazza di 22 anni e un'altra donna. Dopo la serata, la cinquantenne inizia a tempestare l'uomo di messaggi: da gennaio fino a fine febbraio di quest'anno.

"Mio marito ha scoperto tutto. Pensa che abbiamo una relazione. Adesso devi pagarmi l'avvocato, almeno 2.500 euro". E ancora: "O paghi o racconto che hai avuto rapporti intimi con delle ragazzine". Cose naturalmente false, ma che spaventano l'uomo. Che decide di andare a denunciare il tutto ai carabinieri di Albignasego.

Comincia l'indagine. Iniziano le verifiche. Si risale alle autrici della tentata estorsione, che vengono per l'appunto denunciate. I militari dell'Arma non si sono però fermati: hanno deciso di setacciare l'intera provincia. Temono infatti che madre e figlia abbiano utilizzato lo stesso sistema per raggirare altri uomini, specialmente gli anziani.

Carabinieri Padova

  • shares
  • Mail