Catanzaro: armi e droga, 32 arresti in tutta Italia

La guardia di finanza calabrese ha notificato 32 avvisi di custodia per traffico di droga e di armi. Colpite le cosche della 'ndrangheta di Corigliano Calabro e Cassano allo Ionio.

La guardia di finanza di Catanzaro ha eseguito 32 ordinanze di custodia cautelare ai danni di persone appartenenti alla cosca locale di Corigliano Calabro e a quella degli zingari di Cassano allo Ionio. L'accusa è di narcotraffico. Alcuni degli arrestati erano stati fermati lo scorso 16 febbraio nel corso dell'operazione denominata Gentleman.

L'organizzazione aveva accesso ai mercati sudamericani per la cocaina e a quelli dell'Est Europa per eroina e marijuana. In Italia, così, arrivavano ingenti quantità di droga. Le indagini sono durate due anni. Pericolosi narcotrafficanti internazionali erano in grado di movimentare grossi quantitativi di stupefacente dall'Albania verso l'Italia, avvalendosi di vettori marittimi dell'organizzazione. Venivano utilizzati poi automezzi modificati nella struttura per ricavare appositi vani dove nascondere la droga.

Sono state sequestrare più di tre tonnellate di droga per un valore sul mercato di 45 milioni di euro. Rinvenute anche diverse armi, tra cui kalashnikov. E' stato catturato un latitante. L'operazione è stata condotta dalla sezione Goa del Gico di Catanzaro, Goa di Brescia, Goa di Policaro e dallo Scico, coordinata dal procuratore della Dia di Catanzaro Vincenzo Antonio Lombardo, dagli aggiunti Giovanni Bombardieri e Vincenzo Luberto, e dal pm Domenico Guarascio, in collegamento con il procuratore aggiunto di Brescia Sandro Raimondi, e con il pm di Matera Alessandra Susca.

I sodalizi criminali sono riconducibili a Filippo Solimando e Luigi Abruzzese, ritenuti i capi delle cosche di Corigliano e di Cassano. In particolare gli zingari, nel corso degli anni, si sarebbero emancipati da una situazione di dipendenza che li relegava ai margini della associazioni della 'ndrangheta. Nel corso delle operazioni, sono stati sequestrati beni immobili, quote societarie, autovetture di lusso e imbarcazioni. I provvedimenti sono stati notificati tra Calabria, Puglia, Piemonte, Basilicata, Emilia Romagna e Lombardia.

Droga

  • shares
  • Mail