Torino: soldi in cambio di un posto in Regione, arrestato

Torinese finge di avere amicizie importanti ed estorce soldi a due disoccupati in cambio di un lavoro a tempo indeterminato in Regione.

Carabinieri Torino

Arrestato un uomo che prometteva un posto in Regione Piemonte in cambio di soldi. Al momento dell'arrivo dei carabinieri di Torino, questi si erano appena fatto consegnare 530 euro da due disoccupati torinesi di 27 e 37 anni in cambio di una raccomandazione, millantando l'amicizia con un funzionario regionale. Quel denaro doveva servire per "oliare gli ingranaggi".

Le persone raggirate con lo stesso meccanismo sarebbero decine. Il mago delle truffe ha naturalmente un nome e cognome, Nicola Impeduglia. Adescava le sue vittime al bar e poi iniziava a fare promesse, dicendo di avere amici molti importanti, in grado di dare una svolta alle loro vite. Ai due disoccupati ha promesso un lavoro a tempo indeterminato in cambio di soldi.

Impeduglia, 50 enne torinese, è ora accusato di truffa. L'operazione è stata condotta dai carabinieri della stazione Torino Po Vanchiglia. I due disoccupati hanno in pratica teso una trappola al truffatore: si sono infatti accordati con i militari, che hanno atteso il passaggio del denaro per intervenire. Ognuno dei due ragazzi ha consegnato 530 euro all'uomo.

Le indagini adesso proseguono per accertare se l'uomo sia responsabile di altre truffe simili. Nel mese di ottobre 2012, Impeduglia si era fatto passare per ispettore, in grado di garantire un posto di polizia a un disoccupato. Anche allora, era scattato l'arresto per truffa, millantato credito, sostituzione di personan e usurpazione di titolo.

  • shares
  • Mail