Pavia, operazione contro lo sfruttamento della prostituzione: 40 arresti

Le 40 ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite tra Italia, Romania, Albania e Belgio.

Maxi operazione contro lo sfruttamento della prostituzione nel nostro Paese condotta dai carabinieri di Vigevano, in provincia di Pavia, col supporto dei colleghi di altre province, da Milano a Macerata, passando per Asti, Lodi e Brescia.

L’operazione, scattata al termine di complesse e delicate indagini, è stata finalizzata a sgominare una banda di trafficanti di esseri umani composta da cittadini italiani, romeni e albanesi che si occupavano di far arrivare in Italia ragazze dall’Europa dell’Est con la promessa di un lavoro onesto, salvo poi costringere a prostituirsi.

La banda era attiva in gran parte del Paese e si spostava a seconda della stagione. Nel periodo estivo trasferivano le circa 70 donne costrette a prostituirsi dalle città alle località balneari come Sanremo, Rimini, Lignano Sabbiadoro e Jesolo.

Il gruppo criminale, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, reinvestiva i profitti della prostituzione nel traffico di sostanze stupefacenti.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite anche all’estero, tra Romania, Beglio, Germania e Albania. I 40 indagati devono rispondere a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al reclutamento, agevolazione, induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

FRANCE-PROSTITUTION

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail