Gioia Tauro: sequestrati giocattoli contraffatti

Sequestrati al porto di Gioia Tauro 14 mila giocattoli e oggetti contraffatti. Provenivano dalla Cina.

La guardia di finanza ha sequestrato migliaia di giocattoli contraffatti nel porto commerciale di Gioia Tauro. In totale, stiamo parlando di 14 mila giochi per bambini che stavano per essere immessi sul mercato italiano. Erano imitazioni perfette degli originali, tra cui cartoni animali Disney, Hello Kitty, Spongebob, Cattivissimo Me, Angry Birds.

La merce era occultata all'interno di tre container provenienti dalla Cina. L'operazione è stata guidata dalla procura della Repubblica di Palmi. Il carico era stato imbarcato nel porto cinese di Ningbo. I giocattoli potevano essere nocivi per la salute. E c'erano, insieme ai giochi, anche altri gadget come orologi, asciugamani, federe per cuscini e calze. In comune avevano solo il fatto che erano contraffatti.

Ora le indagini si spostano sull'individuazione dei responsabili dell'operazione illecita. Il controvalore della merce, in euro, è di 32 mila euro. L'operazione è stata condotta dai finanzieri della Guardia di Finanza di Gioia Tauro in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. L'intera merce, formalmente, era diretta in Albania.

La merce è stata sottoposta ad accertamenti peritali da parte dei tecnici di società titolari di rinomati marchi, i quali hanno confermato l’intuizione dei finanzieri e dei funzionari doganali, ossia che i prodotti recavano marchi illecitamente riprodotti. L'azione delle fiamme gialle calabresi - viene sottolineato - va a tutela del Made in Italy.

Giochi contraffatti

  • shares
  • Mail