Vasto Marina, strangola la compagna Daniela Marchi: arrestato Joseph Martella

L'uomo ha lanciato l'allarme subito dopo essersi reso conto che la compagna era morta. E' stato arrestato e si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Nuovo femminicidio tutto italiano, nel giorno in cui da una parte all’altra del Mondo veniva celebrata la Giornata internazionale della donna. Joseph Martella, 57 anni, ha ucciso la sua compagna strangolandola con un cavo elettrico al termine di una violenta discussione.

E’ accaduto intorno alla mezzanotte nell’appartamento della coppia a Vasto Marina, in provincia di Chieti. L’uomo, secondo quanto ricostruito, si è avventato sulla compagna, Daniela Marchi, di 53 anni, e le ha stretto intorno al collo un cavo elettrico fino ad ucciderla.

A lanciare l’allarme è stato proprio Martella, subito dopo aver realizzato che la compagna era ormai priva di sensi: a nulla è valso l’intervento dei vicini di casa e dei sanitari del 118, che non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna.

Joseph Martella si è lasciato arrestare senza opporre resistenza, ma nell’interrogatorio che ha fatto seguito all’arresto ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere, come confermato dal suo legale, l’avvocato Massimiliano Baccalà:

Nell’interrogatorio di garanzia di questa notte in Procura davanti al sostituto procuratore Ciani il mio assistito si è avvalso della facoltà di non rispondere. E’ fortemente provato. Ho ritenuto più giusto dargli tempo per riflettere sull’accaduto.

L’uomo sarà nuovamente interrogato nelle prossime ore.

omicidio vasta marina

  • shares
  • Mail