Genova, 'Ndrangheta: sequestrati beni per 10 milioni

Sotto sequestro la SCAVO-TER s.r.l., P.D.F. s.r.l. e SE.LE.NI. s.r.l.

Gli agenti della Direzione investigativa antimafia di Genova (Dia) e della polizia di Savona hanno eseguito alla prime luci dell'alba di oggi un sequestro di beni aziendali in odor di 'ndrangheta per circa 10 milioni di euro.

Il provvedimento riguarda in particolare tre imprese, la SCAVO-TER s.r.l., P.D.F. s.r.l. e SE.LE.NI. s.r.l., impegnate nella realizzazione di appalti pubblici, opere edili e movimento terra. Le tre aziende finite all'attenzione della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo ligure sarebbero colluse con la 'ndrangheta.

Le imprese sottoposte a sequestro preventivo sono riconducibili secondo gli inquirenti ai fratelli Pietro, Francesco e Donato Fotia, a Giuseppe Criaco e a Remo Casanova.

Il provvedimento patrimoniale è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Genova su richiesta della locale procura antimafia. Per gli indagati l'accusa è di intestazione fittizia di beni.

  Dia

  • shares
  • Mail