Pescara, trovato un cadavere sulla spiaggia

Un uomo di quarant’anni è stato trovato morto su una spiaggia a sud di Pescara; il cadavere non presentava segni di violenza

Polizia Roma

Il cadavere di un uomo di quarant’anni è stato trovato su di una spiaggia a sud di Pescara, in prossimità dello stabilimento balneare Cavallino azzurro.

La segnalazione è arrivata al 118 che ha allertato la polizia e sul posto si è presentato il personale della squadra mobile per avviare le indagini sul decesso e stabilire le cause della morte. In base alle prime informazioni fornite dagli inquirenti, si tratta di un uomo di circa 40 anni, con i capelli rasati, ben vestito, con jeans e giacca, ma una sola scarpa.

L’uomo è stato individuato a pochi metri dal mare, era bagnato e aveva il volto in parte sommerso nella sabbia. Difficile comprendere che cosa sia accaduto visto che l’uomo non presenterebbe, almeno a un primo esame, alcun segno di violenza. Il sostituto procuratore che si occupa del caso è Gennaro Varone.

Una delle prime piste seguite dalla polizia è quella delle denunce per scomparsa, anche quelle presentate fuori da Pescara, visto che nell’ultimo periodo non si sono verificati allontanamenti in città. Non è ancora chiaro se il decesso sia avvenuto in spiaggia o se sia stato il mare a trasportare il corpo sulla spiaggia. A dare l'allarme, intorno alle 7 di questa mattina, è stato un pescatore.

Via | Agi

In aggiornamento

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail