Forlì, baby gang adescava adulti sul Web e poi li minacciava

Dieci minori e due adulti denunciati per tentata rapina ed estorsione

Una storia amara e contorta è quella che si sono trovati davanti gli agenti di Polizia di Forlì, quando hanno scoperto un intreccio tra minorenni adescati sul Web che a loro volta minacciavano i "cacciatori di prede" chiedendo loro soldi e regali. Altrimenti li avrebbero denunciati per pedofilia.

La storia si è conclusa con dieci minori e due adulti denunciati per tentata rapina ed estorsione da parte della Polizia di Stato di Forlì Cesena, nell'ambito di un'operazione contro la prostituzione minorile.

Le indagini erano state avviate dopo una segnalazione di prostituzione minorile in danno di due quattordicenni agli uomini della squadra mobile, ed hanno portato alla scoperta di questa baby gang che sfruttava la spiacevole situazione a proprio vantaggio.

Il modus operandi della banda era infatti il seguente: la gang adescava adulti tramite i social network e poi li minacciava di sporgere denuncia per pedofilia estorcendo loro consistenti quantità di denaro o regali.

Florida Attorney General Opens New CyberCrime Unit Office

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail