Napoli, la Polizia ha sequestrato oltre 200mila euro al figlio di un pregiudicato

Napoli: oltre 200mila euro sequestrati dalla Polizia

Soldi sequestrati

Gli agenti di polizia del Commissariato di Afragola (provincia di Napoli) nella giornata di ieri hanno sequestrato 211.900 euro in contanti nel corso di una perquisizione in una abitazione nel comune di Caivano, altro piccolo centro urbano dell'area metropolitana napoletana. I soldi si trovavano nell'abitazione di un disoccupato 39enne, nascosti in un vano occultato presente nella sua cucina in muratura. Dopo aver sollevato una mattonella "sospetta", gli agenti di polizia hanno rinvenuto l'ingente somma di denaro, suddivisa all'interno di 18 sacchetti di cellophane.

L'irruzione non era stata effettuata alla ricerca di quel denaro, bensì in ragione di un'altra indagine ancora in corso, della quale ovviamente non sono stati rivelati i dettagli. Il 39enne è figlio di un noto pregiudicato, al momento agli arresti domiciliari fuori dalla Campania per il reato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Il padrone di casa non ha saputo fornire alcuna spiegazione sul denaro ritrovato nascosto nella sua cucina e per questo motivo è stato denunciato con l'accusa di ricettazione.

La Polizia sospetta, evidentemente, che l'uomo denunciato si sia prestato a fare da ricettatore per il padre o per qualche suo associato occultando volontariamente il denaro nella sua abitazione. Teoria che andrà supportata da un'indagine, ma comunque sufficiente a consentire il sequestro del denaro la cui provenienza non è stata giustificata in alcun modo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail