Bergamo: famiglia picchiata dai ladri

Quattro ladri tengono in scacco una famiglia ad Arzago d'Adda, in provincia di Bergamo, picchiandoli e portando via appena 50 euro.

Arancia meccanica in azione la notte scorsa in una villetta di Arzago d'Adda, in provincia di Bergamo. Una famiglia è rimasta in balia di quattro ladri, che armati di pistola e piccone, non hanno esitato a picchiare la coppia e l'anziana suocera. Per entrare in casa, i malviventi hanno sfondato una finestra. A quel punto, si sono trovati di fronte i coniugi e hanno iniziato a pestarli, strattonando l'87 enne, e costringendoli ad aprire la cassaforte.

Nell'abitazione c'era anche la figlia 24 enne, che è riuscita a mettersi in salvo nascondendosi nell'armadio; da qui, con il cellulare, ha chiamato i carabinieri. I ladri, dopo aver messo a soqquadro la casa, sono scappati con un bottino misero di 50 euro. Secondo il racconto fornito ai militari, l'uomo ha detto di essere stato colpito ripetutamente, mentre la moglie veniva presa a pugni nello stomaco. La suocera è stata scaraventata sul divano e resa inoffensiva.

Con la pistola, hanno costretto la coppia a rivelare il codice di apertura della cassaforte che, però, era vuota. A quel punto, hanno raccattato gli spiccioli e qualche gioiello, dopo aver cercato dappertutto. La figlia, che dormiva in camera sua al piano di sopra, appena si è accorta di quello che stava accadendo, si è rifugiata nell'armadio della mansarda.

Quando i carabinieri di Caravaggio sono arrivati nella villetta a schiera di via Galilei, dei banditi non c'era più traccia. Erano probabilmente scappati a bordo di una macchina. Naturalmente, in zona, ora c'è molta paura. La banda di ladri potrebbe decidere di colpire prossimamente nelle altre ville della zona. Anche considerando il misero bottino portato a casa.

Furto ad Arzago d'Adda

  • shares
  • Mail