Sparò a Palazzo Chigi: in appello confermata la condanna a 16 anni

Luigi Preiti, l’uomo che il 28 aprile 2013 sparò contro quattro carabinieri davanti a Palazzo Chigi, è stato condannato a 16 anni di reclusione dalla Corte d’Appello di Roma

La condanna di Luigi Preiti, l’uomo che il 28 aprile 2013 sparò contro quattro carabinieri davanti a Palazzo Chigi, è stata confermata anche dalla Corte d’Appello di Roma: 16 anni di reclusione più il pagamento delle spese di giudizio e di una serie di risarcimenti.

La Corte, presieduta da Giovanni Masi, ha confermato il verdetto espresso con rito abbreviato dal Gup di Roma un anno fa. Durante il secondo grado di giudizio il procuratore generale aveva chiesto per l’imputato un aumento di pena di due anni, ma i giudici non lo hanno accolto. Preiti dovrà pagare le spese di giudizio e una serie di risarcimenti sia al Ministero della Giustizia che alle parti civili. I familiari delle vittime della sparatoria hanno sostenuto spese per 4800 euro, 1800 euro e 1440 euro saranno devoluti, rispettivamente, al Ministero e a un’associazione Onlus.

Martina Giangrande, figlia di Salvatore Giuseppe Giangrande, il sottufficiale ferito da Preiti si è detta “soddisfatta della sentenza” e ha dichiarato che suo padre si trova in condizioni stabili, dopo un lungo e difficile iter di riabilitazione. Alla figlia del sottoufficiale – presente a tutte le udienze del processo di primo grado - è stata conferita dall'exa presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano l'Onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Preiti, oggi presente in aula, era accusato di tentato omicidio plurimo, detenzione e porto abusivo di arma e di ricettazione. I sei colpi esplosi dalla sua Beretta 7,65, scrisse il gup nella motivazione della condanna di primo grado, furono

inequivocabilmente idonei ed univocamente diretti a procurare la morte dei carabinieri Giuseppe Giangrande, Francesco Negri, Delio Marco Murrighile e Lorenzo Di Marco.

Fu proprio Giangrande – colpito al collo da breve distanza – ad avere la peggio.

Luigi Preiti a processo

Via | AdnKronos

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail