Corruzione al Comune di Roma, arrestati in 5 tra tecnici e funzionari

Disposte 11 misure cautelari a Roma: obbligo di firma per 6 imprenditori, arrestati 5 funzionari pubblici.

ITALY-FEATURE-MONUMENT

Il Comando unità speciali della Guardia di Finanzia di Roma ha eseguito questa mattina nella capitale 11 misure cautelari su disposizione del gip del Tribunale di Roma, nell'ambito di un'inchiesta su corruzione e concussione. Per cinque di queste persone, funzionari e tecnici comunali, è scattato l'arresto, mentre per sei imprenditori è stato imposto l'obbligo di presentazione davanti all'autorità giudiziaria. L'operazione di questa mattina si collega a quella dello scorso 8 gennaio quando la misura cautelare riguardava 28 persone, 22 delle quali furono arrestate.

Le misure cautelari colpiscono dipendenti del IX dipartimento di Roma Capitale (Programmazione a Attuazione Urbanistica), in manette sono finiti tre tecnici e due ispettori dell'Asl. Questa è la seconda tranche di un'inchiesta che poco più di un mese fa aveva portato all'arresto, tra gli altri, di alcuni funzionari dell'ispettorato edilizio del XIV Municipio di Roma capitale. L'inchiesta aveva portato alla luce un sistema di tangenti e mazzette da 1.000-1.500 euro versate dagli imprenditori affinché non fossero rilavati abusi edilizi.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail