Varese, anziani uccisi a Venegono Inferiore: Alessandro Lorena ha confessato

I due cadaveri sono stati scoperti dal figlio della coppia, preoccupato perchè non riusciva a mettersi in contatto coi genitori. Il figlio di un vicino di casa ha confessato il delitto.

Italian scientific police  collect evide

29 gennaio 2015 - C’è una confessione. Alessandro Lorena, il 28enne arrestato ieri con l’accusa di aver ucciso i coniugi Martino Ferro e Graziella Campello, ieri sera ha ammesso le proprie responsabilità, ammettendo di essersi recato in casa dei due vicini con l’intenzione di rapinarli. Era a corto di soldi, scrive oggi VareseNews, e ha visto nei due anziani del denaro facile.

Non è chiaro se la sua intenzione fosse anche quella di ucciderli o se pensava di introdursi in casa approfittando della loro assenza. Quello che è certo, secondo quanto ricostruito finora, è che il giovane avrebbe sorpreso Martino Ferro nel garage di casa e lo avrebbe aggredito con una mazzetta da cantiere.

Ucciso l’anziano, il giovane sarebbe entrato in casa e avrebbe strangolato Graziella Campello, prima di darsi alla fuga dopo aver arraffato qualche banconota dai cassetti dell’abitazione.

A lui gli inquirenti sono arrivati grazie alla testimonianza di un vicino di casa che ha riferito di averlo visto aggirarsi nei pressi dell’abitazione dei coniugi. Durante l’interrogatorio, messo di fronte alle tante incongruenze del suo racconto, è crollato ed ha ammesso tutto, arrivando anche ad indicare il luogo in cui aveva nascosto l’arma del delitto.

Il giovane è stato prontamente fermato con l’accusa di duplice omicidio.

18.50 - VareseNews conferma che una persona è stata fermata oggi pomeriggio in relazione al duplice omicidio scoperto questa mattina. Si tratterebbe del figlio 30enne di un vicino di casa dei coniugi Ferro.

Il giovane non avrebbe fatto alcuna ammissione di colpevolezza, ma le contraddizioni nel suo racconto avrebbero convinto gli inquirenti a far scattare il fermo. Il figlio della coppia, Dario Ferro, resta formalmente indagato, un atto dovuto per poter permettere agli inquirenti una serie di accertamenti irripetibili.

18.14 - I carabinieri hanno fermato un uomo per l'omicidio dei  due anziani coniugi. Si tratterebbe di un vicino di casa  delle vittime.

14.20 - Il figlio di Martino Ferro e Graziella Campiello, lo stesso che ha lanciato l’allarme dopo aver scoperti i due corpi senza vita, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario.

I carabinieri di Tradate hanno però precisato che l’iscrizione nel registrati è stata fatta soltanto “per il compimento di atti irripetibili e a garanzia del diritto di difesa dello stesso”. I rilievi e le indagini proseguono.

E’ giallo alle porte di Varese, nel piccolo comune di Venegono Inferiore, dove ieri pomeriggio sono stati rinvenuti i corpi senza vita di due anziani, Martino Ferro e sua moglie Graziella Campiello, di 78 e 76 anni, scoperti intorno alle 17.30 quando uno dei figli della coppia, non riuscendo a mettersi in contatto coi genitori, ha fatto irruzione nell’abitazione.

Il caso è ancora parzialmente avvolto dal mistero, ma stando ai primi rilievi l’ipotesi più probabile è che i due coniugi siano stati uccisi. La donna sarebbe morta per strangolamento, mentre il marito sarebbe stato ucciso con dei colpi alla testa, dati forse con un oggetto contundente non ancora recuperato dagli inquirenti.

L’abitazione è stata posta sotto sequestro e i rilievi delle forze dell’ordine sono in corso ormai da ieri. Non sarebbero emersi segni di effrazione né tracce compatibili con una rapina: l’abitazione era in ordine e la porta della villetta chiusa a chiave.

Non si esclude nemmeno l’ipotesi di un omicidio-suicidio, ma sarà l’autopsia a fornire qualche elemento in più. I due cadaveri sono già stati trasferiti all’ospedale di Varese, dove nelle prossime ore saranno sottoposti all’esame autoptico.

Il figlio della coppia, quello che ha scoperto i cadaveri e lanciato l’allarme, è stato già sentito dai carabinieri della Tenenza di Tradate e della Compagnia di Saronno che si occupano del caso. I rilievi sulla scena del crimine continueranno anche durante la giornata odierna.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail