Nuoro, allevatore ucciso a fucilate a Lula

La vittima era stata condannata nel 2003 per il tentato omicidio di due carabinieri.

allevatore ucciso a lula

Omicidio nella notte a Nuoro. Angelo Maria Piras, allevatore di 40 anni, è stato trovato cadavere questa mattina nelle campagna di Lula, ucciso a colpi di fucile mentre si stava recando a piedi all’ovile del suocero.

Il corpo è stato rinvenuto intorno alle 9 di oggi e il corpo è stato prontamente affidato al medico legale Vindice Mingioni per l’autopsia che servirà a chiarire non soltanto le cause del decesso - un colpo ha raggiunto l’uomo alla testa, ma non si esclude che sia stato colpito più volte - ma anche l’orario dell’agguato.

Oscuri al momento i motivi di questa esecuzione, ma non si escludono collegamenti col passato dell’uomo. Piras, gestore di un agriturismo alle porte di Lula insieme a suo fratello, era stato condannato nel 2003 per tentato omicidio ai danni di due carabinieri ed era stato coinvolto anche nell’attentato all’allora sindaco Maddalena Calia.

Anche il padre di Piras, Pietro, fu ucciso nella sua azienda negli anni ’80.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail