Pedopornografia e ricatti: in manette 27enne pugliese

chatroom

Di ragazzine sempre più "trasgressive" che si fanno immortalare nude e finiscono per ritrovarsi in un gioco di ricatti ne abbiamo parlato più volte. L'ultimo in ordine di tempo è avvenuto sul web.

Un giovane pugliese di 27 anni , di cui non è ancora stata diffusa l'identità, avrebbe adescato in chat una ragazzina romana di 13 anni che in un primo momento non ha esitato ad esibirsi in spettacolini erotici in webcam. Il giovane, dopo aver registrato le performance della 13enne avrebbe iniziato a ricattarla costringendola a spingersi sempre più oltre nel gioco erotico iniziato.

Ed è qui il colpo di scena: la giovane romana trova la forza di confessare alla proprie amiche la brutta situazione in cui si è cacciata e queste, invece di aiutarla, hanno iniziato a loro volta a ricattarla, creando un nick simile a quello del giovane pervertito e costringendo la 13enne a continuare per loro gli spettacolini.

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri di Roma con le accuse di violenza sessuale, produzione, distribuzione e detenzione di materiale pedopornografico, mentre le due ragazzine 14enni, anche loro individuate dalle forze dell'ordine, non sono imputabili a causa della loro età.

Via | Modena2000

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: