Messico: bambino di 5 anni ucciso con un'iniezione di acido solforico nel cuore

gli assassini di Javier Morena

Avevano deciso di fare un pò di soldi ed il modo secondo loro più veloce ed indolore era quello di rapire qualcuno e chiedere il riscatto. Così il 26 ottobre scorso i quattro che vedete qui in foto hanno organizzato il rapimento del piccolo Javier Morena, 5 anni, nel mercato di Città del Messico dove i suoi genitori gestiscono un banco di frutta.

Dopo la scomparsa del piccolo i suoi genitori hanno iniziato a cercarlo senza sosta e sono riusciti a convincere una televisione locale a mostrare le sue foto: è stato così che un tassista si è fatto avanti affermando di trasportato il bambino in compagnia di una ragazzo qualche giorno prima.

In una delle foto compariva anche un amico di famiglia 17enne, che il tassista ha identificato subito come la persona che aveva visto insieme al bimbo. A quel punto le autorità hanno effettuato una perquisizione nell'appartamento del giovane che, insieme alla sua famiglia, ha ammesso il suo coinvolgimento nel rapimento del piccolo.

I quattro hanno quindi confessato che, dopo aver capito che le autorità erano sulle loro tracce, si sono fatti prendere dal panico ed hanno deciso di eliminare ogni prova: così hanno iniettato dell'acido solforico nel cuore del piccolo Javier e hanno seppellito il suo corpo su una collina poco distante.

La crudele famigliola è stata quindi arrestata e il corpo del bambino è stato recuperato e consegnato alla famiglia per una degna sepoltura.

Via | The Associate Press

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: