Euro falsi: 50 milioni in stampa, 5 arresti nel Napoletano

La stamperia di euro falsi era stata allestita in un manufatto tra Castellammare di Stabia e Torre Annunziata.

Ancora una stamperia di euro falsi scoperta in Campania dalla Guardia di Finanza che questa mattina ha trovato 50 milioni di banconote false in stampa, eseguendo nello stesso blitz 5 arresti.

La zecca clandestina era stata allestita in un manufatto creato ad hoc tra due capannoni industriali in un'area fra Castellammare di Stabia e Torre Annunziata.

Quando i militari della Gdf di Salerno hanno fatto irruzione nella stamperia hanno trovato oltre un milione di biglietti da 50 euro in corso di ultimazione, per un valore totale superiore ai 50 milioni di euro.

A fine novembre scorso a Napoli e provincia dopo due anni di indagini sono state arrestate più di 50 persone, presunti falsari di banconote per la maggior parte (nel video in alto), euro ma anche altre valute, come il dollaro Usa, di Gratta e vinci e marche da bollo.

Si tratta di soggetti che farebbero parte a vario titolo del cosiddetto Napoli Group, organizzazione che includerebbe ben undici associazioni a delinquere diverse cui - secondo gli inquirenti - è riconducibile il 90% degli euro falsi che vengono prodotti e circolano a livello globale, come detto dal procuratore partenopeo, Giovanni Colangelo in conferenza stampa.

Una trentina di persone sono state arrestate in flagranza di reato. I falsari avevano anche creato un taglio da 300 euro, banconota che sono riusciti a rifilare a un cittadino tedesco.

(in aggiornamento)

euro falsi napoli

  • shares
  • Mail