Prato, 19enne investito e ucciso: si consegna il pirata della strada

Il pirata della strada è fuggito subito dopo l’impatto, ma le telecamere installate nell’area hanno ripreso tutto.

giovane investito a prato


Lunedì 5 gennaio 2015 - Si è presentato in questura a Prato, accompagnato da un legale, il pirata della strada che sabato sera ha investito e ucciso il giovane Giancarlo Ravidà. L'uomo non si era fermato per prestare soccorso, ma le immagini erano state catturate da una telecamera di sorveglianza. Il video dell'incidente era stato diffuso dagli inquirenti per imprimere una svolta alle indagini che puntualmente è arrivata. Il presunto colpevole, dopo essere stato ascoltato in questura, è stato trasferito in Procura.

Prato, 19enne investito e ucciso: caccia al pirata della strada

21.20 - La caccia al pirata della strada prosegue senza sosta in tutta la provincia. Le immagini delle telecamere di sicurezza installate nei pressi del punto in cui l’auto ha investito il giovanissimo hanno ripreso l’impatto, ma non hanno ancora portato all’identificazione dell’investitore.

Per questo motivo, nella speranza che qualche cittadino riesca a fornire informazioni utili, la Procura di Prato ha diffuso il video dell’incidente. Al momento nessuno si è ancora fatto avanti.

I genitori di Giancarlo, intanto, hanno deciso di donare gli organi del giovane.

Prato, 19enne investito mentre attraversa la strada

pirata della strada a prato

E’ stato un pirata della strada a investire e uccidere il 19enne Giancarlo R., trovato in fin di vita ieri sera in via Valentini a Prato e deceduto questa mattina nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Careggi di Firenze.

Il giovane, figlio di un dentista originario di Foggia, è stato trovato sul ciglio della strada a due passi dal parcheggio del ristorante Il Ragno. A lanciare l’allarme sono stati proprio i clienti del locale, usciti in strada dopo aver sentito un forte rumore proveniente dall’esterno.

I repentini soccorsi non sono riusciti a evitare il peggio. Le condizioni del giovanissimo sono parse molto gravi fin dai primi istanti, tanto che dopo l’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale Santo Stefano si è deciso di trasferirlo immediatamente al Careggi di Firenze, dove è deceduto questa mattina.

Dell’auto che ha travolto il 19enne nessuna traccia, ma i filmati delle telecamere installate nell’area avrebbero ripreso l’impatto e fornito agli inquirenti elementi fondamentali per l’identificazione del pirata della strada.

  • shares
  • Mail