Stati Uniti: decapita la madre con un'ascia

Uccide la madre, le taglia la testa con un'ascia: "Era troppo assillante". E' accaduto in Florida.

Un ragazzo di 23 anni ha ucciso la madre, decapitandola con un'ascia. E' accaduto in Florida, nella città di Oldsmar. Il giovane, che avrebbe problemi mentali, ha dichiarato di aver ucciso la donna perché "troppo assillante". Christian Josè Gomez, che aveva già precedenti penali, è stato arrestato e incriminato per omicidio volontario. Inizialmente, alla vista degli agenti, aveva cercato di scappare.

Successivamente, ha raccontato alla polizia di aver pianificato l'omicidio della donna, Maria Suarez Cassagne (48 anni), due giorni prima. Il motivo? Lei continuava a lamentarsi, chiedendogli di spostare alcuni scatoloni nella soffitta. Dopo aver colpito con l'ascia la madre, il 23 enne ha nascosto la testa nel sacco dell'immondizia. Non è riuscito invece a spostare il corpo e lo ha lasciato davanti a casa.

Lo sceriffo della contea di Pinellas, Bob Gualtieri, ha raccontato: "Il cadavere era accanto al cassonetto, l'assassino aveva cercato di ripulire la scena del delitto". A ritrovare il corpo mutilato è stato il figlio maggiore della vittima, che era a casa al momento dell'omicidio ma che, incredibilmente, non si era accorto di ciò che stava accadendo.

A questo punto, l'uomo ha chiamato la polizia. Il fratello, intanto, si era dato alla fuga a bordo di una bicicletta. Pare soffra di schizofrenia. E' stato ritrovato mezzora dopo la scoperta del corpo, a un miglio da casa. Non ha fatto nulla per nascondere il delitto tutt'altro che perfetto. Anzi, ha confessato il movente. Tra lo stupore degli stessi agenti.

Oldsmar

  • shares
  • Mail